Menu

Piccolo glossario dell’allattamento al seno

Non sai ancora distinguere un’areola da un gomito? Nessun problema. Continua a leggere.

qui sotto troverai una guida rapida con i termini più comuni usati in materia di allattamento.

Areola

L’area scura del seno che circonda il capezzolo (che ingegnosamente si scurisce ulteriormente durante la gravidanza per aiutare il tuo bimbo a trovare meglio il seno).

Attacco

Si tratta del modo in cui il tuo bambino prende il seno nella sua bocca per la poppata (ne sentirai parlare molto agli inizi). Un buon attacco vuol dire che il bambino ha la bocca ben posizionata intorno al capezzolo e può succhiare bene. È anche meno doloroso per te, perciò non potremmo augurarci di meglio.

Mamma canguro

Si tratta di creare un legame esclusivo tenendo un bambino pelle a pelle, solitamente accoccolato sotto la tua maglietta o fasciato come se fosse nel marsupio di un canguro. Si tratta di una terapia comprovata nello stimolare la suzione, stabilizzare il battito cardiaco del bambino e creare un senso di prossimità e benessere.

Colostro

È il primo latte che alimenterà il tuo bambino, prodotto dal tuo corpo nei primi tre giorni (o giù di lì) successivi al parto. È di colore giallo, denso e ricco di nutrienti.

Ingorgo

Si tratta di una sorta di congestione poiché i tuoi seni sembrano aumentare di volume e riscontri una sensazione di estrema pienezza una volta arrivata la montata. Tutto si stabilizzerà, ma sappiamo che si può provare una strana sensazione accompagnata da un lieve dolore!

Allattamento a richiesta

Significa semplicemente non stare a guardare troppo l’orologio, poiché allatterai il tuo bambino ogniqualvolta mostrerà segni di appetito. I segni più comuni includono il bambino che si lecca le labbra, che tira fuori la lingua, che è alla ricerca di qualcosa, che si succhia le manine o, ovviamente, il pianto.

Primo latte

Il primo latte è rilasciato durante ogni poppata. Se pensi all’allattamento come a un pasto di tre portate, questo corrisponde all’antipasto chiaramente e costituisce la parte più acquosa e dissetante della poppata.

Secondo latte

Una volta ben stabilizzato il flusso di latte, arriva il momento del dessert grazie al rilascio di questo latte più cremoso e grasso. Grazie alla sua composizione più ricca di grassi e alle sostanze nutritive, il tuo bambino riceverà da esso tutte le calorie di cui necessita.

Riflesso di emissione

Si tratta di un’altra ingegnosa idea di Madre Natura, dove il tuo corpo riceve un messaggio (di solito la suzione da parte del bambino) per il rilascio del latte. Molte mamme sostengono che si avverte un lieve formicolio, che altro non è se non il latte che si fa strada dai dotti.

Dolori prima e dopo la calata

Ti perdoniamo per aver pensato che il tuo laborioso utero abbia portato a termine il suo lavoro quando invece avrà un ultimo compito da svolgere, vale a dire contrarsi di nuovo per tornare alle sue dimensioni originali. Molte donne provano la stessa sensazione che si ha durante i crampi mestruali e queste “contrazioni di assestamento” possono essere più dolorose durante l’allattamento.

Mastite

Alcune volte i dotti lattiferi si bloccano e se non vengono svuotati possono dar luogo a un’infiammazione molto dolorosa del tessuto mammario. I sintomi di tale infiammazione possono essere febbre, sensazione di calore al seno, seno nodoso e dolente. Chiedi consiglio a un medico in questo caso.

Riflesso di ricerca

L’istinto naturale di un neonato è quello di provare a cercare il seno materno. Il tuo bambino si muoverà in prossimità del tuo petto alla ricerca di cibo e sarà molto divertente quando non sarà in braccio alla mamma...

Lanolina

Questa crema, estratta dal vello ovino, ha proprietà calmanti, idratanti e curative e viene spesso utilizzata per aiutare ad alleviare il dolore ai capezzoli dopo l’allattamento.

Alimentazione cluster o grappolo

Non lasciarti intimorire dalla definizione, infatti non si tratta altro che di un lattante che succhia molto di frequente, se non di continuo, per qualche ora. Comunemente legata a scatti di crescita o allo sviluppo, questa foga nel poppare non ha nulla a che vedere con una diminuzione nella tua produzione di latte (un timore comune per le mamme); perciò armati di telecomando, sii pronta a tante coccole e goditi la serenità di questi momenti...

Allattamento al seno: sì o no?

Cose che avrei voluto sapere sull’allattamento al seno

Miti da sfatare sull’allattamento al seno

mi guardava e mi riconosceva. Mi conosceva da sempre.
Leggi la storia di Emily

Ci risulta che ti trovi in un Paese diverso Cambia sito?

Ignora